Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *

Il Coordinamento CDC  Emilia Romagna  promuove un incontro pubblico

Sabato 22 febbraio 2020, alle ore 9.45

Presso Sala del Quartiere San Donato – San Vitale

Piazza G. Spadolini n.7 , Bologna

Sul tema

Referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari . Le ragioni del NO

 Ne parleranno

Avv. Mauro Sentimenti (CDC Emilia Romagna)

Prof. Nadia Urbinati   (docente alla Columbia University)

Prof. Massimo Villone  (docente emerito Università Federico II)

 Seguirà la discussione col pubblico presente.

 Presiede e presenta  Rina Zardetto   (CDC Emilia Romagna)

 Sono state invitate ad intervenire le Associazioni Salviamo la Costituzione, Comitati Dossetti, Libertà e Giustizia, Anpi, Arci, CGIL/CISL/UIL Bologna, i gruppi consigliari della regione Emilia Romagna

 

 

L'immagine può contenere: testo

Una città si qualifica per come si prende cura di tutti i suoi cittadini. Faenza come si prende cura dei suoi giovani, cosa pensano i giovani di Faenza della loro città, come la vedono, come la vorrebbero per viverla come città amica e accogliente?
 
Per questo il gruppo giovani di Faenza Futuro ha promosso e curato un percorso di ascolto e di analisi che da luglio a dicembre 2019 ha coinvolto più di 100 giovani faentini con meno di 30 anni.
 
Percorso che ha toccato quattro aspetti fondamentali della vita cittadina: ambiente, tempo libero, lavoro, partecipazione.
 
Faenza Futuro presenta i risultati di questo lavoro nell’incontro pubblico "Faenza nel futuro, la città secondo i giovani” del prossimo 4 Marzo alle ore 20,45 presso Faventia Sales.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Quest’anno la sezione A.N.P.I. “Giuseppe Bartoli” di Brisighella ha deciso di commemorare la Giornata del Ricordo con una serie di iniziative atte a far conoscere e comprendere questa triste pagina del nostro passato.  L’ Istituto Comprensivo di Brisighella nella sede sita in Piazzetta Pianori n. 4  ha concesso l’atrio per l’allestimento della mostra documentaria in 10 pannelli (dimensione 100 cm x 70) dal titolo “ Fascismo, foibe, esodo”, preparata dalla Fondazione Memoria della Deportazione, che illustra gli accadimenti del nostro confine orientale dal 1918 al 1950. La mostra aperta al pubblico rimarrà fruibile fino al 29 febbraio e osserverà i seguenti orari: da lunedì al sabato ore 9,00/13,00 e nei pomeriggi di lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 14.00/17.00.

L’ANPI  organizza altre due serate di approfondimento che si terranno a Brisighella nel Circolo A.R.C.I. “Ambra” in Via Barduzzi n.11.


Mercoledì 19 Febbraio ore 20.30 avremo la proiezione del documentario storico “ Fascist Legacy” (L’eredità del fascismo) sui crimini di guerra commessi dagli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale, con la regia di Ken Kirby e prodotto dalla BBC nel 1989.


Venerdì 21 Febbraio ore 20.30 si terrà la conferenza “ Non si può tagliare la storia a fette” da parte del prof. Gabriele Bassani che contestualizzerà gli avvenimenti partendo dal nazionalismo serbo/italiano dalla metà del 1800, la spartizione dei territori dopo la I Guerra Mondiale, l’acuirsi del nazionalismo perpetrato dal regime fascista prima e durante la II Guerra Mondiale.